Signore, chi abiterÓ nella tua tenda?

Salmo 14


[1]Salmo. Di Davide.

Signore, chi abiterÓ nella tua tenda?
Chi dimorerÓ sul tuo santo monte?

[2]Colui che cammina senza colpa,
agisce con giustizia e parla lealmente,

[3]non dice calunnia con la lingua,
non fa danno al suo prossimo
e non lancia insulto al suo vicino.

[4]Ai suoi occhi Ŕ spregevole il malvagio,
ma onora chi teme il Signore.

Anche se giura a suo danno, non cambia;
[5]presta denaro senza fare usura,
e non accetta doni contro l'innocente.

Colui che agisce in questo modo
resterÓ saldo per sempre.

Una liturgia d'ingresso al santuario: i pellegrini rivolgono la domanda rituale; i sacerdoti elencano le condizioni per accostarsi degnamente a Dio e rendergli il culto a lui gradito: vivere nella veritÓ, praticare la giustizia e amare il prossimo. La legge (Levitico 19, 11-18), i Profeti (Michea 6, 6-8; Isaia 33, 14-16), i Salmi (23; 49) sono unanimi su queste esigenze di un culto sincero. Ges¨ ci darÓ la medesima lezione (Matteo 5, 23s).

indietro INDICE salmi