il santo di domenica  20 giugno 2010

San Silverio

Testa marmorea della regina Amalasunta uccisa dal cugino Teodato

Originario di Frosinone e figlio di papa Ormisda, il suddiacono Silverio era a Roma nel 536 quando giunse la notizia della morte di papa Agapito, che si trovava a Costantinopoli.

Per volere del re ostrogoto Teodato (534-536), Silverio fu eletto papa, in ricordo dei buoni rapporti intercorsi tra papa Ormisda e il suo predecessore Teodorico.

Tuttavia il pontificato di Silverio fu breve e alquanto travagliato poichÚ egli si trov˛ coinvolto, suo malgrado, nelle lotte politiche e religiose che scuotevano l'Italia e la Chiesa di Roma.

Accusato nel 537 di tradimento da Belisario, generale bizantino, capo dell'esercito opposto agli Ostrogoti, fu deposto e deportato dapprima a Patara nella Licia quindi sull'isola di Palmaria dove, tra stenti e privazioni, trov˛ la morte in quello stesso anno. Il suo sepolcro a Palmaria divenne meta di pellegrinaggio.

IN QUESTO GIORNO SI RICORDANO ANCHE:

sant'Ettore, san Bertoldo, beata Benigna.

  indice i santi della domenica 2009