il santo di domenica  7 marzo 2010

Santa Felicita

Processo contro i convertiti cristiani in un affresco conservato presso una villa romana nell'Africa settentrionale (particolare).

Felicita, giovane serva di Vibia Perpetua, figlia di un ricco aristocratico di Cartagine, furono imprigionate per non aver abiurato la loro fede cristiana e subirono il martirio nel 203. Insieme alle due donne furono arrestate altre quattro persone: due liberi, Saturnino e Secondulo, una schiava, Revocato, e il catechista Saturno.

La mattina del 7 marzo i sei prigionieri furono condotti nell'arena di Cartagine e legati a una rete mentre il pubblico attendeva con impazienza di assistere allo spettacolo, molto apprezzato a quei tempi. Felicita e Perpetua furono sottoposte allo strazio delle carni da parte di una giovenca prima di finire decapitate da un colpo di spada.

IN QUESTO GIORNO SI RICORDANO ANCHE: santa Perpetua, san Reinardo.
  indice i santi della domenica 2009